11 e 12 marzo – lottiamo sempre!

È la stanza di tutte noi.
È la sede da cui siamo partite per tante manifestazioni femministe e lesbiche.
È il luogo dove immaginiamo e costruiamo un mondo senza la violenza degli uomini sulle donne.
È lo spazio collettivo che tutte noi vogliamo difendere.

La Sede al numero civico 22 di via dei Volsci a Roma fa parte della grande occupazione politica e abitativa di via dei Volsci del 1977. Nel 1989 la Sede del 22 è diventata femminista!
In tutti questi anni il 22 è sempre stato vissuto e attivo, attraversato da percorsi individuali e collettivi di crescita e riappropriazione delle nostre vite, devastate e saccheggiate da una società capitalistica sempre più opprimente e violenta.
Il confronto con altre donne e lesbiche ci permette di visualizzare il funzionamento di un’organizzazione sociale che ci vorrebbe subordinate agli uomini e ci consente di metterlo in discussione, smontarlo e combatterlo.

In tutti questi anni il 22 ha accolto esperienze individuali e percorsi collettivi che hanno posto con continuità l’attenzione sul tema della violenza degli uomini sulle donne, ha intrecciato percorsi con altre sulle questioni della salute, dell’abitare e del lavoro, sviluppando percorsi politici e culturali femministi e lesbici. Questa pratica di lotta autorganizzata ha implicato il rifiuto di logiche di mercato e produttivistiche che tolgono spazio e libertà di espressione, di creatività e sperimentazione.

Questo è il nostro modo di vivere San Lorenzo. Dopo 23 anni di presenza nel quartiere vogliono sgomberare la sede del 22 ma sono ormai 3 anni che resistiamo ai tentativi di accesso di un ufficiale giudiziario mandato dal tribunale. Attualmente è una società finanziaria che pretende di mettere all’asta le sedi del 22, 26 e 28 di via dei Volsci per recuperare il credito del fallimento immobiliare e per imporre nuovamente logiche speculative.
Negli ultimi mesi i tentativi di accesso sono stati più duri, con tanto di fabbro ed effettivo rischio di intervento della forza pubblica.
Denunciamo questo tentativo inaccettabile di rimozione e chiusura di uno dei pochissimi spazi politici per donne e lesbiche a Roma.

Difendiamo la Sede del 22 come spazio separato vitale per la nostra autonomia di pensiero e di autodeterminazione. L’esperienza dei Collettivi, dei Centri antiviolenza e delle Case delle donne testimoniano la centralità degli spazi fisici nei percorsi di liberazione delle donne e delle lesbiche.

Difendiamo questo luogo liberato dall’ingerenza patriarcale, da costrizioni monetarie, controllo politico, e fondamentale per la costruzione di percorsi di lotta e di autonomia delle donne, femministe e lesbiche in questa città.

Invitiamo tutte e in tante:

Martedì 12 marzo 2013 alle 8h puntuali > alla COLAZIONE RESISTENTE contro l’ennesimo tentativo di sgombero!

Lunedì 11 marzo 2013 alle 19h30 > all’ASSEMBLEA per organizzare insieme la resistenza del 12 mattina!

This entry was posted in No Sgombero. Bookmark the permalink.